• Camilla Marinoni

Pietre e amore: quando due fedi sono ricche di significato

Oggi ti parlo degli anelli che ho realizzato per Eleonora e Giampaolo un coppia incontrata a Carpi, ad un piccolo evento sul Wedding, esattamente un anno fa. Eleonora dopo un paio di mesi mi hanno contattato per raccontarmi l'idea che avevano in mente e ti dirò che i loro sono sicuramente gli anelli più “ricchi” che io abbia mai creato e per ricco non sto parlando del prezzo ma del tipo di lavorazione e il numero di pietre che sono state inserite. Eleonora mi ha raccontato che il loro sogno era quello di avere degli anelli in stile liberty o meglio in uno stile da "Signore degli anelli". Chiacchierando con lei infatti mi ha svelato non solo di essere un'amante di quel libro e del film ma anche molto affascinata dal mondo degli elfi e delle fate per cui per farmi capire la tipologia a cui si riferiva mi aveva indicato il liberty con tutti i riferimenti al mondo vegetale. I loro anelli dovevano quindi avere una decorazione che riprendesse quelle linee curve tipiche de l'art nuveau, ma con un opale su entrambi gli anelli.



Eleonora è innamorata della labradorite che è una tipologia di opale molto bello perché vira sui toni del blu violaceo. Purtroppo l'opale è di una misura troppo piccola per vederne la qualità al 100% ma i riflessi si possono vedere ugualmente (d'altra parte non potevamo certo mettere una pietra più grande!). Le fedi sono in oro rosa e internamente ho inciso a mano le date di fidanzamento, di matrimonio e il simbolo del infinito. Completano il tutto 3 piccole pietre incassate "a baffo" in modo tale da non dare fastidio alla pelle delle dita.



Eleonora è stata molto attenta e mi ha chiesto determinate pietre in base al loro significato: nell'infinito si trovano un rubino e un topazio azzurro mentre dalla parte opposta c'è un'acquamarina.

Ma vediamo le pietre una per una per capirne la scelta dal loro significato:


- La labradorite è una pietra che aumenta la creatività, rafforza l’intuizione e permette di vedere la vera natura dei nostri scopi. Scoperta nel 1770 nella penisola di Labrador (Canada) da cui prende il nome. Per gli sciamani aiuta a richiamare e ad entrare in comunicazione con gli spiriti della natura.



- Il rubìno : il nome deriva dal latino rubeus, “rosso”. Nelle antiche culture europee e indiane era definito la pietra del sole ed era un simbolo di energia vitale e di passione. Secondo la tradizione, è un amuleto protettivo che avverte di un pericolo o di una malattia chi la indossa cambiando colore ed è inoltre considerata la pietra della ricchezza.


- Il topazio è una delle pietre preziose più antiche conosciute ed è valutato in funzione della durezza, della trasparenza e della limpidezza dei colori. Era considerato un simbolo di coraggio e di saggezza e veniva usato montato in oro come amuleto protettivo contro i malefici.



L'acquamarina è la pietra della dea del mare dell’antichità e il nome risale al periodo rinascimentale. Vecchie leggende narrano che questa pietra insegnerebbe a distinguere il vero dal falso, l’amico dal nemico e simboleggia anche l'amore felice, in Italia si diceva che il miglior regalo da fare a una sposa nel giorno delle nozze fosse l'acquamarina, che assicura l'amore e la felicità nel matrimonio.


Ed ecco gli sposi, immortalati da Francesco Rossi nel giorno del matrimonio.








Come hai visto sono anelli molto belli, pieni di significato e decisamente adatti a loro e allo stile che hanno dato a tutto il matrimonio. E tu hai una tua pietra preferita? Perché proprio quella? Raccontamelo nei commenti!


FOTO: Camilla Marinoni, Francesco Rossi Photographer


Be Unique


#ororosa #opale #EleonoraGiampaolo #superficie #incisione #simbolo #infinito #fedemantovava #disegno #pietre #labradorite #acquamarina #topazio #rubino